sabato 15 luglio 2017

PORTONE PER TOSCOLANO?



Come è noto anticamente sulla strada del “Ruinà”, attuale statale di Via Roma che conduce a Fasano, esisteva una porta fortificata difesa da alcune cannoniere, inizialmente munita di un ponte levatoio a difesa e controllo ingressi al paese la cui spesa per la manutenzione, fortificazione e custodia furono spesso oggetto di lunghe liti fra i diversi comuni obbligati posti a nord di Maderno. Nel 1658 si provvide a murare tale casello che era divenuto asilo di malviventi.
Anche in Via Cavour, angolo Via Sacerdoti, dove si trova l’orologio posto in alto, esisteva un portone verso Toscolano del quale si notano uno spigolo in pietra viva a forti bugnature (simili a quelle del castello) ed altre pietre, come si può vedere dalla  fotografia.
Di questo portone non ebbi mai alcuna notizia e l’ho saputo leggendo il volume I° di Fausto Lechi   “Le dimore bresciane in cinque secoli di storia".
Rimane però da chiarire perché questo portone fu costruito nel paese di Maderno e non al suo confine che, salvo modifiche avvenute in tempi molto lontani, è il torrente Toscolano.


Nessun commento:

Posta un commento